Alien Ducks from Outer Space è un progetto musicale nato nel 2015 con l’intento di riscoprire i suoni del passato, ma con uno sguardo verso il futuro e il futuribile.Lo spazio astronomico è il luogo ideale per creare un immaginario sonoro fatto di forme d’onda palmate, sinusoidi distorte e vibrazioni quantistiche.

Il tutto nasce da un messaggio: “Vuoi suonare le colonne sonore dei viaggi interstellari del futuro?”.

La risposta è ovvia.

Il nome: Alien Ducks From Outer Space

Trovato l’ ambiente ideale nelle profondità del cosmo, resta da definire i soggetti del gruppo. Serve un nome giusto, che identifichi un’entità definibile ma poliedrica, qualcosa di riconoscibile ma che possa atterrare sulla terra dopo un viaggio nell’universo.

Troviamo questo nome nel termine inglese “duck”.

Duck è l’immersione: un tuffo nel cosmo, un tuffo nella musica, un tuffo nella ricerca del nostro suono.
Duck è la tela: il supporto primo dell’atto creativo.
Duck è l’anatra: un animale apparentemente goffo, ma estremamente elegante nel volo e nel nuoto.

Si pensava, un tempo, che il suo verso non producesse eco: l’eco dell’anatra è difficile da sentire, perché quel timbro di voce è particolare, originale: bisogna ascoltare con attenzione per coglierne tutte le sfumature.